Drink take Away i cocktail in bottiglia

Drink take Away i cocktail in bottiglia


La miglior soluzione in un bar affollato o per un aperitivo a casa. I cocktail si servono in bottiglia.

Imbottigliati etichettati e infilati in un frigorifero. Preparati al momento, o poco prima, dai guri della mixology, i nuovi drink si sorseggiano dalla bottiglia. Succede prima a Londra, tra gli sgabelli in acciaio del cocktail emporium White Lyon in Hoxton Street, dove in un frigorifero-cassaforte vengono custodite bottiglie monodose pronte da stappare. Poi a Los Angeles dove nel minibar delle camere dell’Ace Hotel si trovano Manhattan e Old Fashioned ready-to-drink in bottigliette di design. Al The Brasserie S&P del Madarin Oriental di San Francisco , David Rowe imbottiglia cinque diversi cocktail, al Josper’s Corner di in Union Square, i centrifugati di frutta diventano base di mix come lo Charry Smash al cognac e ciliegia, mentre all’Exsperimental Cockyail Club di New York viene aggiunto azoto liquido che rende frizzante infusi di vodka e ortica.

di Annalisa Testa (ICON)

Drink take Away i cocktail in bottiglia

Drink take Away i cocktail in bottiglia

Bar at Brasserie S&P

La scelta è fra un French Blossom: Hendrick’s Gin infuso con anice stellata, mela verde e Lillet. E un Tuscany Afternoon: un mix di Oxley Gin, Campari, fiori di sambuco e champagne. Accanto alle bottigliette viene servito un bicchiere con ghiaccio che sciogliendosi rilascia fiori aromatizzati.

Ace Hotel

12ace-nichols-tmagarticleOld Fashioned, Manhattan, vodka Martini o Negroni. E’ il menù messo a disposizione degli ospiti dell’Ace Hotel Downtown di Los Angeles, i cocktail serviti in bottigliette di design arrivano direttamente in camera dal bar dell’Hotel e si possono conservare nel minibar per una notte intera.

IL TUO PENSIERO CI INTERESSA, VOTA
[Total: 5 Average: 4.8]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.