Gregory Colbert

GregoryColbert25Gregory Colbert versatile ed eclettico fotografo canadese; sceneggiatore, regista, produttore e fotografo. Gregory Colbert è nato a Toronto, l’infanzia l’ha passata a leggere e a differenziarsi dai suoi coetanei. Dopo aver ricevuto il diploma la sua carriera come fotografo non splende, lavora in vari settori anche se non legati alla creatività. Negli anni 80 voleva diventare uno scrittore, e voleva trasferirsi su un isola nel pacifico. Ma il destino lo getta a Parigi, dove comincia a lavorare  come direttore per un giornale. Allo stesso tempo, ha inizio la sua carriera da fotografo, che è la sua vera passione. Nel 1990 ha esposto le sue opere in un museo svizzero intitolata “Onde del tempo.” , questa è stata la prima mostra dove il giovane fotografo è stato notato dai ricchi collezionisti. Negli anni 1992-2002, Gregory Colbert si dedica a un progetto difficile e unico,gregory-colbert-la-fotografia-ponte-tra-uomo--L-4OrOo7 gira il mondo “incivile”, esplora il rapporto fra persone e il mondo animale. Gregory Colbert ha visitato la Birmania, India, Sri Lanka, Egitto, Kenya, Namibia e molti altri paesi esotici. Colbert è stato finanziato da numerosi collezionisti e magnati del mondo dell’arte, per realizzare il suo progetto fotografico. Gregory Colbert, giunse alla conclusione che tutti gli animali sono in grado di percepire il mondo poeticamente. Elefanti, linci, leopardi, gru, coccodrilli, rinoceronti sono fra i suoi modelli animali, mentre i soggetti umani erano e sono Boscimani e monaci birmani e tribù indigene africaneIl risultato di un decennio di lavoro è “Ashes and Snow” che Gregory Colbert ha  realizzato nel 2002 a Venezia con 12600 mq di esposizione, senza precedenti per un fotografo. Nel 2005, per la presentazione al Salone di New York, è stato costruito un edificio speciale per ospitare le sue opere.  L’esposizione è stata vista da 10 milioni di persone in tutto il mondo da Santa Monica a Tokyo a Città del Messico.Gregory-Colbert15  Le opere di Gregory Colbert sono immagini fotografiche di 3,5 m. X 2,5 m eseguite, di solito in tonalità marrone scuro su un unico foglio di carta giapponese fatta a mano. Tutte le manipolazioni di sviluppo pellicola e stampa sono segrete. E ‘noto che Gregory Colbert non utilizza l’elaborazione digitale. Colbert ha vinto molti premi e titoli, ha vinto il concorso fotografico «Lucie Awards», a Città del Messico, è stato nominato Ambasciatore Onorario responsabile della cultura e del turismo. Al Festival di Venezia ha ricevutoa il premio speciale per il film “Ashes and Snow”. << Un tempo i cieli erano popolati da elefanti. Troppo pesanti per il volo, spesso urtavano le cime degli alberi, spaventando gli altri animali. Un giorno queste creature gentili decisero di rinunciare alle proprie ali e di trasferirsi sulla terra… le stelle che vediamo brillare nella notte sono elefanti che sognano: anche nel sonno tengono l’occhio spalancato per meglio vegliare su di noi.>> Gregory Colbert.

IL TUO PENSIERO CI INTERESSA, VOTA
[Total: 1 Average: 5]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.